Parrocchia Sant'Antonio di ALBEROBELLO
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

EucaristiaElenco alcune indicazioni per chi desidera prendere sul serio il legame tra la sua vita e l’Eucaristia.

  • · E' importante prepararsi. Dovrebbe essere chiaro che senza un minimo di preparazione che preceda la Messa, è praticamente impossibile viverla in modo fruttuoso. Le cose importanti non si improvvisano: nessuno si sogna di telefonare al ristorante mezz'ora prima per un pranzo di nozze. Chissà perché l’improvvisazione per l'Eucaristia della domenica è diventata la prassi normale e accettata da tutti. Troppo spesso ci si prepara all’ultimo momento arrivando in ritardo.
  • · Ogni Eucaristia è una novità. Ad ogni Eucaristia Gesù si dona a noi in modo sempre vivo e nuovo; la novità è data essenzialmente dalla specifica Parola di Dio che la liturgia ci propone ogni domenica. Ogni domenica è un aspetto della vita di Cristo che si offre in comunione alla nostra vita e ci interroga. E così, di domenica in domenica, nel corso del ciclo dei tre anni, tutto il mistero di Cristo è offerto in dono alla Chiesa e ai singoli fedeli. Domenica scorsa era il Vangelo delle tentazioni di Gesù: è stato capace di tener testa a Satana ciò ci da coraggio per intraprendere un serio cammino di conversione. Oggi: il Vangelo della trasfigurazione ci mostra una splendida luce sul mistero dell’uomo Gesù e ci affida una parola chiave per la vita quotidiana: ascoltare.

È sulla Parola che occorre concentrare l'attenzione nel prepararci all’Eucaristia domenicale.

- In quale aspetto della sua vita Cristo si dona a me, per incoraggiarmi, trasformarmi?

- Quale messaggio mi consegna perché l'incontro con lui diventi concretezza di vita?

  • · Noi cambiamo. C'è un'altra novità da tener presente andando alla messa: siamo noi. Non siamo sempre angosciati o sempre euforici o sempre stressati. La nostra vita vive le diverse stagioni: in certi periodi siamo più sereni, in altri siamo presi da preoccupazioni magari gravi. C’è il momento della salute e quello della malattia ... Teniamone conto andando all’Eucaristia: Gesù che ha sperimentato tutte le situazioni della nostra vita, sa capirci fino in fondo in ciò che viviamo e vuole incontrarci e donarsi a noi proprio in quella situazione. Nell’Eucaristia possiamo, di volta in volta essere più attenti al ringraziare, al pentirci, all'offrirci, all'ascoltare …
  • · Se cominciamo a preparare seriamente le nostre Eucaristie domenicali (meglio ancora come famiglia) scopriremo con sorpresa che l’incontro domenicale con Cristo immette la festa nel nostro quotidiano, nelle nostre giornate. La festa infatti non consiste nel fare baldoria, ma nella gioia del vivere in comunione. La comunione con Cristo e il dono di noi stessi riempiono di significati e di gusto le ore dei giorni feriali.          

A tutti buon cammino verso la Pasqua!

Nella fatica e nella gioia della conversione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: